La Saga dei Nembonauti è un nuovo formato per le serate di gioco di ruolo dell’Associazione.

Una serie di episodi legati da un filo conduttore e ambientati in regioni diverse del medesimo mondo, giocabili con lo stesso Personaggio o scegliendone ogni volta uno differente. 

La struttura della serie è pensata in modo da garantire una sufficiente autoconclusività per episodio, ma anche per avere un’apertura verso chi vuol veder crescere il proprio Personaggio e portarlo all’avventura successiva.

Il regolamento scelto è l’ultima edizione di D&D.

Calendario appuntamenti

Agosto 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Ambientazione

Gli eventi de La Saga dei Nembonauti hanno luogo in un’ambientazione inedita, i dettagli di descrizione, mitologia e storia del mondo vengono aggiornati periodicamente nella pagina dedicata all’Ambientazione.

Ulteriori dettagli riguardo le Potenze Celesti, le divinità, che dominano il mondo sono disponibili nella pagina dedicata alle Potenze Celesti.

Le popolazioni nell’ambientazione sono organizzate in Clan, visita la pagina loro dedicata per scoprirne di più.

Creare il proprio personaggio

Per partecipare agli eventi non è necessario creare un proprio Personaggio, l’Associazione ha comunque deciso di dare la possibilità ai giocatori di crearne uno da far crescere nel corso delle serate.
Per creare il proprio Personaggio è necessario seguire alcune regole e cercare di approfondirlo sfruttando gli spunti forniti dall’ambientazione.
Le regole per creare il proprio Personaggio le trovate nella pagina dedicata alla Creazione del Personaggio.

La storia finora

Prologo

Secoli fa i Clan del mondo vennero messi alla prova dai propri antenati e dalle Divinità; questi che non potevano più accettare le numerose rivalità e diatribe che si scatenavano e quindi stabilirono con un’alleanza sarebbe dovuta sorgere. Il Clan che si fosse dimostrato più valoroso sarebbe stato insignito del compito di guidare i suoi pari.

Una valorosa competizione ne nacque, i Clan dovettero affrontare diverse prove finché non giunsero tutti in cima al Monte Claigeann.
Lì Antenati e Dèi proclamarono Guida della Federazione dei Clan il Clan Glaslogh e infine donarono le Navi, maestosi vascelli capaci di solcare il Mare di Nubi grazie al potere del metallo Gwaedarian, il sangue d’argento.

Episodio I – La Nave Scomparsa

Una nave del sodalizio è scomparsa e per questo motivo diverse lance del sodalizio sono state mandate sulle coste nord della regione di Nisa.

Il mistero delle navi scomparse si è rivelato più profondo di quanto pensaste. Qualcuno, o qualcosa, controllava le menti degli abitanti dei villaggi di frontiera attraverso una schiera di predicatori, spingendoli ad assaltare le navi per trarne il prezioso metallo Gwaedarian.

Seguendo diverse tracce un enorme anello di Gwaedarian è stato ritrovato nei pressi di un villaggio completamente distrutto.

Ulteriori ricerche del Sodalizio hanno rivelato che in ognuno di questi villaggi si trovano riferimenti al popolo nascosto dei giganti, che pare custodire le ceneri della mitica Fenice, così come dice la tavola di pietra ritrovata.

I Capi del Sodalizio sono in fermento. Perché gli abitanti controllati cercavano le ceneri? Che la magia della Fenice abbia a che fare con l’anello di Gwaedarian nel villaggio distrutto?

Episodio II – Il Tesoro Dei Giganti

Seguendo la pista delle tavolette di pietra ritrovate nei villaggi il Sodalizio raggiunge diversi picchi in cui la leggenda vuole siano conservate le ceneri della mitica Fenice.

Come la leggenda vuole, gruppi di giganti proteggono l’accesso delle diverse grotte in cui le ceneri dovrebbero essere nascoste; attraversando le cave queste si rivelano però essere il corpo sepolto dei titani che, secondo la leggenda, furono gli unici in grado di placare la Fenice ed imbrigliarne il potere, sfruttandolo per la forgiatura magica del Gwaedarian.

Giungere al sancta-sanctorum non si rivela facile ma tutti i gruppi, affrontando numerose avversità ed un guardiano elementale, riescono a tornare dal Sodalizio sani e salvi, portando sulla Nave Ammiraglia una splendida urna del colore del fuoco.